Antonino Marcellino (Presidente Conservatorio Santa Cecilia di Roma): “Preserviamo la Bellezza a cominciare dalla Musica”

Nell’ambito del Think Tank Remind “La Bellezza Salverà il Mondo – Natale di Roma” è intervenuto Antonino Marcellino, Presidente del Conservatorio Santa Cecilia, che ha così affermato:

“La bellezza salverà il mondo”, ma cosa si sta facendo per salvare ora la bellezza? La pandemia ha bloccato, come in un fermo immagine, la progettualità e la spinta al rinnovamento. La cultura italiana, fulcro attrattivo della filiera turistica – ben redditizia per il bilancio italiano – vive spesso di iniziative personali o dell’attività di Istituzioni che si impegnano al di là delle risorse a disposizione.

Il Conservatorio Statale di Musica “Santa Cecilia” di Roma, che ho l’onore di presiedere da qualche mese, è un’Istituzione riconosciuta e apprezzata a livello mondiale ma, in questo momento così complesso, io credo non si debba abbassare la guardia ma anzi dobbiamo impegnarci sempre di più a implementare la fama di cui gode potenziando le sue tre Missioni: la formazione, la ricerca e l’interazione con la società e con il territorio.

Sul fronte della formazione, la preparazione musicale delle giovani generazioni è connaturata alla ragione originaria dell’Istituzione, che forma ottimi strumentisti, cantanti, compositori, perlopiù purtroppo destinati a cambiare lavoro o a far riconoscere all’estero le proprie eccellenze performative se non avverrà una inversione di tendenza che invece preservi e tuteli questo patrimonio, e se il Recovery Plan non rappresenterà un vero acceleratore culturale.

Sul fronte della ricerca, pur essendo Accademie e Conservatori italiani tra i maggiori produttori anche di letteratura scientifica al riguardo, il legislatore non ha ancora varato la normativa relativa ai dottorati di ricerca, che nelle università sono da tempo fucina di giovani promesse. Il Conservatorio “Santa Cecilia”, a proposito di resilienza, per formare e avviare i giovani all’attività di ricerca in campo artistico, continuerà a fare di necessità virtù, proseguendo – anche autonomamente – sulla strada varata con il primo Master in Artistic Research in collaborazione con il più importante centro di ricerca artistica europeo, l’Orpheus Institut di Gent.

Ma è sul fronte della ‘Terza Missione’ che il Conservatorio “Santa Cecilia” è riuscito negli ultimi anni a produrre risultati a mio parere incredibili, considerando la condizioni economiche e logistiche di partenza. “Santa Cecilia” ha anzitutto costruito una rete di collaborazioni con alcune delle più importanti realtà dell’Alta Formazione, come l’Accademia Nazionale di Danza, l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica e l’Accademia di Belle Arti, anch’esse famose nel mondo al pari del nostro Conservatorio, estendendo poi questa rete alle collaborazioni con Università, enti di produzione, teatri, musei ecc. Questo ha tra l’altro portato a un potenziamento delle collaborazioni in termini di progettualità artistica e di disseminazione sul territorio di iniziative soprattutto concertistiche, e ha permesso di promuovere – in aggiunta alle stagioni realizzate all’interno della nostra prestigiosa Sala Accademica (un gioiello di acustica unico al mondo) – la conoscenza sul territorio della Capitale e della regione dei nostri migliori gruppi di studenti e diplomati. Inoltre, last but not least, il Conservatorio “Santa Cecilia” si è interrogato su quanto la musica potesse fare anche in termini di apporto alle situazioni di diversa abilità. A tal proposito, in questa delicata fase di ‘rilancio’, verranno potenziati i progetti che, anche avvalendosi dei nostri Laboratori di Liuteria e di Restauro, coinvolgono studenti non vedenti, studenti con sindrome di Asperger, e che in questi anni si sono spinti sino alle sperimentazioni nella cura delle patologie neonatali, grazie a veri e propri protocolli scientifici siglati con le maggiori realtà di ricerca medica di Roma, come l’Ospedale Bambin Gesù o il Campus Universitario Biomedico.

Antonino Marcellino, (Presidente Conservatorio di Musica Santa Cecilia)
Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts