Magda Antonioli: “Gli interventi di rigenerazione sostenibile del territorio sono cruciali per il settore del turismo italiano”

Durante il Think Tank organizzato da Re Mind Filiera Immobiliare il 15 ottobre 2020 ha preso la parola la Direttrice del Master in “Economics and Management in Arts, Culture, Media and Entertainment” dell’Università Bocconi, soffermandosi sulla situazione attuale e sulle prospettive future del settore del turismo italiano.

In particolare, la Direttrice Antonioli ha affermato:

“Quello del turismo è un comparto cruciale a livello nazionale, ricordiamoci infatti come la sua incidenza del 13% sul PIL e il 9% di valore delle esportazioni a questo correlato siano fondamentali per l’economia italiana. In questo momento è uno dei settori più penalizzati, con 54 miliardi di euro come perdita stimata di fatturato nel periodo compreso tra febbraio e settembre.

Diventa in questo contesto ancor più decisivo porre l’attenzione sulla questione investimenti, anche quelli inerenti al Real Estate, come opportunità di ripresa e di crescita tanto per la domanda quanto per l’offerta.

Gli interventi di riqualificazione e di rigenerazione sono in questo senso focali, essi devono tendere a valorizzare il capitale umano e ad incentivare il processo di digitalizzazione e di ammodernamento tecnologico.

Nonostante la crisi, siamo comunque ottimisti per il futuro prossimo. Sappiamo infatti che vi sarà una ripresa nel 2021 e nel 2022, ripresa a cui credono gli stessi albergatori, di cui, la gran parte, si dichiara disponibile ad investire, anche in modo importante, nel settore turistico.

Sfruttiamo questo momento drammatico per assecondare e portare avanti quel processo di riposizionamento della domanda, secondo criteri più attenti, già iniziato in precedenza. Investiamo nello sviluppo ambientale e nella riqualificazione degli immobili, operazioni sentite come necessarie da parte di molti imprenditori. E conferiamo la giusta attenzione ai valori dell’autenticità e della tradizione italiana, attributi ineliminabili del turismo del nostro Paese.”

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts