Antonio Pascotto: “La pandemia ha mescolato realtà e virtualità”

Il mondo senza internet è un libro a metà strada tra un romanzo e un saggio. La parte romanzata è in realtà pretesto per una riflessione sulla nostra contemporaneità, in cui la rete sembra averci sottratto degli spazi di vita fondamentali. La pandemia ha in questo senso segnato un passaggio importante, da un mondo diviso tra realtà e virtualità a un altro, quello attuale, in cui queste si mescolano e si uniscono. Riflettiamo su questo. Riguardo al futuro di questo nemico invisibile, dobbiamo accantonare le polemiche, rimboccarci le maniche e guardare al futuro, affrontando gli ostacoli con il giusto spirito.”

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts