Gianpaolo Chinosi: “Protocollo LEED per accrescere il Valore degli Immobili ed aiutare l’Ambiente”

“Desidero ringraziare il Dott. Carlo Corazza (Direttore dell’Ufficio Italia del Parlamento Europeo) e il Dott. Paolo Crisafi (Presidente di Re Mind Filiera Immobiliare) per il riconoscimento ricevuto relativo all’utilizzo delle buone pratiche nella conduzione e gestione aziendale soprattutto in questa fase di crisi economica e sanitaria.

Il riconoscimento ricevuto è un ulteriore stimolo, molto importante, per continuare a usare all’interno delle aziende e nelle realizzazioni impiantistiche le BUONE PRATICHE che consentono di perseguire le tematiche per migliorare la qualità e la sostenibilità degli impianti che vengono sia progettati che realizzati.

Siamo sempre più coinvolti nella realizzazione di impianti tecnologici secondo il protocollo LEED che consente di sensibilizzare tutti i partecipanti (Proprietà, tecnici, ecc.) alle varie tematiche quali gestione delle acque (consumi idrici, efficientamento, ecc.), gestione energetica (sfruttamento fonti rinnovabili, ottimizzazioni prestazioni energetiche, ecc.), materiali e risorse utilizzate (gestione rifiuti del cantiere, materiali a basso consumo energetico, regionalità nel recuperare materiali da utilizzare, ecc.), qualità degli ambienti interni (verifica del comfort termico, ottimizzazione dei sistemi per la gestione del clima e dell’illuminazione, controllo e gestione della ventilazione all’interno degli ambienti, ecc.), innovazioni sia del progetto che della conduzione degli impianti (nuove strategie e tecniche per progettazione impianti, nuove strategie per la gestione del ‘sistema edificio/impianti tecnologici, ecc.), che consentono di accrescere e valorizzare il valore degli immobili e in ultima analisi a aiutare il nostro ‘ambiente’.

Ringraziando nuovamente per il riconoscimento, concludo dicendo che questo tipo di impostazione aiuta molto ad una riqualificazione energetica del nostro patrimonio di edifici esistente, ma soprattutto aiuta ad implementare, sia dal punto di vista culturale che di metodo, delle modalità di nuovi progetti e relative costruzioni con delle BUONE PRATICHE”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts