Michelle Hunziker riceve il Premio Internazionale Buone Pratiche

 

Intervento della conduttrice televisiva, attrice e cantante Michelle Hunziker nel ricevere il “Premio Internazionale Buone Pratiche” promosso da NewsReminder in collaborazione con il Parlamento Europeo Ufficio Italia e consegnato da Paolo Crisafi e da Carlo Corazza.

“Buonasera a tutti e grazie mille a Carlo Corazza e a Paolo Crisafi di questo meraviglioso premio per le buone pratiche. Sono sempre un po’ imbarazzata quando ricevo un premio perché non mi sento mai veramente degna di un riconoscimento, però grazie davvero di cuore perché per me è un vero onore.

In questo momento mi sono presa una piccola vacanza con la mia famiglia, ma in questo periodo non mi sono mai fermata con il lavoro televisivo e dell’intrattenimento; a metà agosto ricomincerò ovviamente con grande passione insieme a tante altre cose che costantemente porto avanti. Per quanto riguarda il mio impegno nel sociale, la lotta contro la violenza sulle donne è una attività veramente importante che porto avanti con Giulia Bongiorno; ci siamo conosciute nel 2006, io stessa ho avuto dei problemi con uno stalker che minacciava la mia vita, mia figlia, entravo e uscivo dai tribunali e mi rendevo conto di non riuscire assolutamente a comunicare niente perché questo stalker continuava a perseguitarmi e lì ho capito che non esisteva nessun tipo di legge che tutelasse da persecuzioni, non si sapeva nemmeno che cosa fosse la parola stalking e io mi reputavo una donna molto fortunata perché ho potuto permettermi una guardia del corpo ma ho comunque sentito la necessità di fare qualcosa per le donne invece che non avevano la possibilità di tutelarsi. Quindi ho pensato in quel momento di prendere un avvocato, che secondo il mio punto di vista era il più forte che c’era, per aiutarmi a risolvere il mio problema. Da lì è nata una grande amicizia e un grande obiettivo comune, quello di ringraziare diciamo la nostra vita e la nostra fortuna attraverso una fondazione che quotidianamente tutela le vittime di violenza attraverso consigli gratuiti legali, psicologici e anche aiuti sanitari. Questa si chiama doppia difesa perché riteniamo estremamente importante la cultura, cioè il fatto di far sapere alle persone che cosa possono fare quando sono in determinate situazioni, come possono muoversi per non andare o mettersi nelle condizioni di essere in pericolo e quindi accendere i riflettori sulle problematiche attraverso i media che hanno collaborato tantissimo in questi anni. E poi anche promuovere, scrivere, cercare di far passare delle leggi che tutelino le donne dalla violenza, come la legge sullo stalking e anche codice rosso che adesso è in vigore da un po’.

Relativamente al mio rapporto con Roma Capitale, dove tra l’altro ha sede l’ associazione, per me questa città rappresenta qualcosa di fantastico. Io sono cittadina europea, ho vissuto sedici anni in Svizzera e sono nata da mamma olandese e papà francese, ma ho il cuore decisamente italiano anche perché ho trovato la fortuna in questo Bel Paese. La capitale riesce a incantarmi e meravigliarmi nel suo essere così bella, romantica, sono sinceramente innamorata di Roma e quando ci torno ogni volta è come se fosse la prima, senza stancarmi mai di passeggiare per le sue vie per vedere e godere delle meraviglie di questa città”.

 

 

Rispetto alle motivazioni del Premio, si è così soffermato Paolo Crisafi (Presidente Re Mind – Comitato Editoriale NewsReminder e dell’Osservatorio per la Cura della Casa Comune):

“Ritengo importante premiare Michelle Hunziker in uno stato di emergenza come quello che stiamo vivendo sentendo la grande responsabilità di conferire un riconoscimento a chi mette cuore e mente in quello che fa, essendo esempio anche per gli altri per contribuire alla ripresa dell’ Italia”.

Total
26
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts