Pierluigi Di Stefano (Avezzano) al Gran Tour Re Mind

Al “Gran Tour Re Mind, Politiche Culturali e Turistiche per la Conoscenza e lo Sviluppo Economico dei Territori”, promosso dal Presidente di Re Mind Paolo Crisafi , è intervenuto Pierluigi Di Stefano (Assessore Attività Produttive, Fiere Mercati e Sagre, Marketing Territoriale, Smart City di Avezzano) che si è così espresso:

“Buongiorno a tutti, ringrazio per l’invito e vorrei iniziare subito dicendo che ho ascoltato con molto piacere gli interventi che mi hanno preceduto, in particolare quello del sindaco di Orvieto, soprattutto per la passione che la contraddistingue e che condivido nel parlare della mia realtà locale.

Avezzano è una cittadina dell’entroterra abruzzese, una piccola realtà di 42 mila abitanti che negli anni ha subito diversi sconvolgimenti, l’ultimo dei quali è stato un terremoto devastante, quello del 1915, il secondo diciamo più potente d’Italia dopo quello di Messina che ha raso al suolo la nostra città e che quindi ha anche annullato la nostra cultura, le nostre radici storico-culturali, antropologiche. Dal 1915 quindi siamo ripartiti ricostruendo, cono una storia recente, e stiamo puntando moltissimo sulla riscoperta dei nostri valori storici, turistici e sociali ante il 1915.

Un altro grande sconvolgimento della nostra terra, la Marsica, è stato appunto il prosciugamento voluto dal principe Alessandro Torlonia a fine’800 del lago del Fucino, bacino idrico che caratterizzava la nostra terra, terzo lago d’Italia prosciugato con un’opera poi di bonifica di una piana che oggi è diventata un orto importante italiano dove si producono tanti prodotti ortofrutticoli tra cui le famose patate di Avezzano che sono il nostro prodotto per eccellenza del nostro territorio.

Stiamo lavorando tanto a livello turistico e a livello culturale, nonostante le difficoltà derivanti soprattutto dalla pandemia di Covid che ha colpito tutta l’Italia e ultimamente la regione Abruzzo in particolar modo, però siamo convinti che grazie alla cultura e grazie al turismo possiamo ripartire, e lo stiamo facendo con eventi di qualità, provando ad alzare il livello e provando a caratterizzarci per eventi che abbiano anche le cosiddette economie di scala e cioè che portino beneficio oltre che agli operatori culturali, anche all’intero territorio.

Stiamo puntando molto anche su altri eventi, avremo un circuito di macchine d’epoca che ormai ha raggiunto degli standard qualitativi altissimi, al pari quasi delle mille miglia, il circuito Avezzano, che porterà in città le migliori auto d’epoca d’Italia, e stiamo lavorando anche su eventi culturali di prestigio, avremo Ron e la PFM in concerto, avremo una kermesse estiva di teatro molto importante soprattutto dedicata ai bambini e stiamo studiando una formula itinerante per fare un evento di musica classica che coinvolga tutta la città, soprattutto le periferie, prendendo un po’ a modello l’estate romana degli anni’70 , per collegare alla cultura anche la riscoperta dei territori dimenticati e quindi delle periferie urbane.

Per quanto riguarda invece il turismo, abbiamo da poco vinto un bando della regione Abruzzo per la creazione anche di un Info Point nella nostra città, che possa mettere in rete tutte le potenzialità dei privati che si stanno sviluppando in un luogo  che è diciamo un’anticamera del Parco Nazionale d’Abruzzo e che punta soprattutto a un turismo nell’epoca della transizione ecologica, infatti stanno nascendo nella nostra città molte realtà come bike touring, turismo sostenibile, turismo sensoriale, che stanno avendo già un discreto successo.

Il compito dell’amministrazione è quello di caldeggiare e promuovere queste attività e credo che lo stiamo facendo nel migliore dei modi, mettendoci impegno, passione e soprattutto sostenendole anche economicamente”.

PRESENTAZIONE PREMIO d’ANGIO’ 2021

“Un importante evento con il quale apriremo la stagione estiva il 9 luglio pv sarà il Premio d’Angiò che viene assegnato ogni anno a personalità autorevoli della nostra nazione e sono contento che nel 2021 vedrà la premiazione di Paolo Crisafi presidente di Re Mind. Il premio, che verrà presentato il 1 luglio alla Camera dei Deputati, viene promosso dal Ministero della Cultura, dal Centro Studi Culturale Carlo I d’Angio’, dalla Città di Avezzano, dalla Regione Abruzzo e dall’Associazione Argos – Forze di Polizia. Il direttore artistico del premio è il maestro Danilo Murzilli. Questo premio è una rievocazione storica della cosiddetta battaglia di Tagliacozzo, citata anche nella Divina Commedia di Dante Alighieri, battaglia che nel 1268 cambiò, nel nostro territorio, le sorti dell’Italia intera in cui si sfidarono guelfi e ghibellini, e in cui Corradino di Svevia perse questa battaglia contro Carlo d’Angiò e l’Italia passò nel nostro territorio, dal dominio ghibellino a quello guelfo. Questa battaglia viene rievocata con un evento storico nella nostra piazza del Risorgimento”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts